Notte Stellata sul Rodano, di Van Gogh

Notte stellata sul Rodano, di Van GoghNotte stellata sul Rodano è un celebre dipinto di Van Gogh. L’Orsa Maggiore è caratterizzata dall’asterismo chiamato Grande Carro. I nomi Dubhe, Merak, Phekda, Megrez, Alioth, Mizar (e la sua compagna Alcor) e Alkaid (spero di non aver dimenticato nessuno) hanno origini arabe, come quelli di moltissime stelle. Dubhe è stato abbreviato da Tolomeo (nella sua lista tradotta letteralmente dall’arabo) da Thahr al Dubb al Akbar, “la schiena della Grande Orsa”. Merak deriva da Al Marakk, “il fianco”, mentre Phelda è “la coscia”. Megrez viene da Al Maghrez, “la radice della coda”. Alioth è un nome derivato da Alyat, la larga coda delle pecore mediorentali. Mizar è “la cintura”, nome impropriamente datole da Sealiger per sostituire quello originale, Mirak.
Alcor è una famosissima stellina del folklore astronomico; gli arabi la chiamavano Suha, “la dimenticata”, perché è solo visibile a chi ha buona vista e c’era un proverbio per chi non andasse troppo per il sottile: “gli ho mostrato Suha e costui mi mostra la Luna”.
È molto bella l’analisi che ne fa Gianluca Masi, di Virtual Telescope, su Coelum Stream. Uno studio fra pittura e astronomia piuttosto affascinante.
Il Bellatrix è un’osservatorio sito a Ceccano (FR). Oltre a essere dotato di attrezzature di alto livello, Bellatrix ha una particolarità: è possibile utilizzarlo via Internet, prenotando a costi davvero ottimi l’attrezzatura e anche un astronomo assistente, se necessario.

L’osservazione potrà essere fatta dal proprio divano, in pantofole. Anche da chi nemmeno volendo in un osservatorio potrebbe andare, perché non può muoversi. Datemi un indirizzo IP e vi mostrerò l’universo.

Che dire, fateci un giro… è entusiasmante. Bisognerà installare sul proprio pc il software di interfaccia, pagare un piccolo prezzo all’osservatorio (il pacchetto d’ingresso in modalità assistita – ovvero, un astronomo professionista vi assisterà – costa 50 euro per 5 ore, 10 euro all’ora!).

Consigliato a tutti, grandi e piccini. Sia il Virtual Telescope sia il suo canale in streaming Web, Coelum Stream.

Annunci

2 pensieri su “Notte Stellata sul Rodano, di Van Gogh

  1. i qudri di Vincent Van Gogh, mi stupiscono e lasciano in me sempre un senso di tristezza se penso alla vita dll’artista. A mio parere ha delle verosimiglianze con il nostro Ligabue. Che persone tormentate eppure che genialità che estrosità e che personaggi. Nella loro spontanea semplicità hanno lasciato delle opere eterne e più si ammirano, almeno a me succede viene l’istinto di gridare, di urlare, ma anche di piangere. Grandi personaggi che la pace sia con voi. La vita terrena è stata per voi un tormento interiore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...