Moduli in PDF salvabili e compilabili offline

Nota del 13/07/2012: questo post è del 2008, ma ricevo ancora molte richieste di informazioni a questo proposito. Nel frattempo, la policy di Adobe su questa tematica è cambiata: il “vecchio” Live Cycle diventerà una applicazione separata, ed è disponibile un nuovo servizio chiamato Adobe FormsCentral.

La tematica della modulistica in PDF è importante, e ancora di più se si progettano e realizzano moduli PDF accessibili. Per ottenere questo risultato è necessario disporre, come al solito, di Acrobat Pro. Dopo l’installazione del programma sarà disponibile LiveCycle, un programma che permette di realizzare modulistica PDF in modo piuttosto semplice e che prevede fra i suoi strumenti un pannello Accessibilità che permette di definire le caratteristiche di accessibilità di tutti gli elementi del modulo.

Il modulo può essere realizzato in diversi modi: partendo da modelli predefiniti, da file Word, da zero. In ogni caso, quello che otterremo è un documento che contiene gli elementi tipici di un modulo, come elenchi a discesa, caselle di controllo, pulsanti di opzione, campi, e così via.

Gli oggetti predefiniti sono molti, e per utilizzarli basta trascinare l’elemento desiderato dalla palette Libreria al foglio. Per esempio, nella figura successiva si vede un campo di testo completo di didascalia inserito nella pagina.

L'interfaccia di LiveCycle

Per ciascun elemento, nell’area destra dell’interfaccia sono visibili tre pannelli: Oggetto, Layout e Accessibilità.

Il primo pannello permette di definire diverse caratteristiche dell’elemento fra cui la fondamentale Didascalia (un po’ come se fosse il <label for...> di HTML). Il secondo permette di definire la posizione dell’elemento e della didascalia rispetto allo stesso, l’ultimo pannello è autoesplicativo.

Da notare anche l’area sinistra dell’interfaccia: il pannello Gerarchia mostra il tree del documento XML che delinea il modulo (per visualizzare il codice XML, basta selezionare Visualizza > Sorgente XML. Le modifiche effettuate nel codice si riflettono nella vista grafica. A buon intenditor…), ed è utilissimo per verificare l’ordine di lettura degli elementi: clic su una voce del tree, e il corrispondente elemento appare selezionato nel foglio. È ovvio che gli elementi devono comparire nel tree secondo il corretto flusso, e non è così automatico che questo accada. Se notate incongruenze, basta trascinare e rilasciare l’elemento fuori posto nel tree.

Al momento del salvataggio del file verificate che sia attiva la casella di controllo Genera informazioni di accesso facilitato (tag) per Acrobat, ed ecco pronto il modulo.

Sì, però il file così distribuito non è compilabile e modificabile offline, eventuali modifiche degli inserimenti vanno perse anche facendo un Salva e l’unica opzione sembrerebbe essere compilare, stampare e spedire via fax o disporre di sofisticati server con estensioni mirabolanti.

No dai, nell’era del Web 5.0 sarebbe una prestazione davvero scarsa.

Come risolvere? È facilissimo. Basta aprire il modulo in Acrobat Pro e selezionare Avanzate > Abilita diritti di utilizzo in Acrobat Reader. Salvate, fatto. Il modulo potrà essere salvato in locale, compilato e modificato quante volte si desidera.

Quando il modulo è completo lo si potrà firmare elettronicamente e inviare come allegato per e-mail completo in ogni sua parte.

Annunci

10 pensieri su “Moduli in PDF salvabili e compilabili offline

  1. Grazie
    mi stavo scervellando, non è possibile oltre 1000 euro di programma e poi non posso fare…
    poi ecco la soluzione semplice semplice
    biroblu messo nei miei preferiti
    grazie di cuore
    Fabio

  2. In Acrobat pro 7.0 in avanzate non c’è il comando “Abilita diritti di utilizzo in Acrobat Reader” è una funzione inserita forse nelle versioni successive? Se si come si può ovviare?

  3. Ciao Liugi, mi spiace ma non ho una 7 installata e non ricordo. Di certo l’opzione c’è nelle versioni successive, ma…

  4. Ho letto le tue istruzioni su come creare un modulo in pdf compilabile e salvabile.
    Con LiveCycle ho creato la struttura del modulo e con Acrobat Pro l’ho salvato abilitando i diritti di utilizzo in Acrobat Reader.
    Il modulo così creato l’ho inviato ai destinatari per la compilazione.
    Quando ho ricevuto i primi moduli compilati con le risposte ho scoperto che si poteva modificare il contenuto del modulo con Acrobat Reader.
    Non riesco a capire come fare perchè una volta compilato il modulo pdf non possa più essere modificato.
    Cordiali saluti
    Luca

  5. Grazie per la risposta,
    ho fatto una prova firmando digitalmente un modulo pdf.
    Risultato:
    Il modulo rimane comunque modificale dopo la compilazione iniziale e l’apposizione della firma. Tramite i tools di firma è possibile risalire alla versione del modulo firmato (tasto destro sula firma digitale + visualizza versione firmata).
    Per ottenere una versione non modificabile del modulo dopo la prima compilazione ho provato a:
    1) non attivare i diritti di utilizzo in Acrobat Reader;
    2) stampare il modulo compilato;
    3) con lo scanner acquisire il documento in formato pdf.
    In questo modo ottengo un file pdf non modificabile dopo la prima compilazione.
    Un modo poco pratico ma ottengo quanto volevo.
    Esistono alternative ?
    Cordiali saluti
    Luca

  6. Scusa ancora.
    http://help.adobe.com/it_IT/acrobat/standard/using/WS58a04a822e3e50102bd615109794195ff-7dd2.w.html
    Tramite la guida di Acrobat ho trovato questa pagina in cui viene pubblicato un modulo pdf interattivo di esempio. Questo esempio risolve il mio problema:
    http://help.adobe.com/en_US/Acrobat/9.0/Samples/interactiveform_enabled.pdf
    Questo modulo prevede un campo per la firma che consente di bloccare qualsiasi modifica.
    Ho provato ad aggiungere un campo firma nel mio modulo pdf sia con LiveCycle che con Acrobat Pro ma non riesco a far comparire la casella per bloccare il documento dopo la firma.
    Quale funzione devo settare in LiveCycle o Acrobat Pro per ottenere la possibilità di bloccare il documento dopo l’applicazione della firma digitale?
    Cordiali saluti
    Luca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...