Terraforming in Second Life con Large 3D Terrain (L3DT)

Il terraforming (terraformazione) è un ipotetico processo artificiale atto a rendere abitabile per l’uomo un pianeta (o una luna), intervenendo sulla sua atmosfera – creandola o modificandone la composizione chimica – in modo da renderla simile a quella della Terra ed in grado di sostenere un ecosistema. La terraformazione è molto al di là delle possibilità della tecnologia odierna e gli studi su di essa sono per ora speculativi (Wikipedia).
Ma noi perdinci siamo su Second Life, abbiamo appena creato la nostra sim standalone ed effettivamente quell’isolotto in mezzo al mare è un po’ triste.
I client per Second Life hanno degli strumenti per modellare il terreno, però secondo me più adatti alle rifiniture che a un vero lavoro di terraformazione, e comunque è piuttosto complesso realizzare paesaggi di un certo livello.
Per questo motivo sono disponibili diversi strumenti di supporto, sia in forma di script sia in forma di vero e proprio servizio.
Il metodo che utilizzo in questo tutorial è basato sui raw file, e sull’uso di un programma disponibile anche in versione free, Large 3D Terrain (per gli amici, L3DT). Il nostro obiettivo è creare una Height Field Maps, ovvero un’immagine raster utilizzata per salvare valori, come i dati di elevazione di una superficie (pianure, montagne, laghi, ecc.). Creata questa mappa la importeremo nella nostra sim e con i comandi Terrain del server la posizioneremo come desiderato.

  1. Quindi, primo passo, scaricate L3DT Standard ed installatelo sul vostro pc.
  2. All’apertura del programma, vi accorgerete che dietro un’interfaccia un po’ spartana si nascondono miriadi di opzioni. In questo momento però ci interessa una sola attività, ovvero creare la heightmap da importare nella nostra sim (nota: per opensim useremo il formato r32).
  3. In L3DT, selezionate File > New Project > Blank Heightmap. Le opzioni Perlin e Fractal sono molto interessanti da esplorare, ma per ora creiamo una semplice mappa planare su cui intervenire manualmente con gli strumenti di L3DT.
  4. Nella finestra di dialogo Heightfield size, portate a 256 Width e Height, il massimo consentito da SL, e ponete Horiz. scale a 1
    .primo passo per la creazione della heightmap
  5. Fate clic sul pulsante OK e vedrete comparire a tutto schermo un campo verde completamente piano. Attenzione l’inferfaccia del programma è sotto questa finestra, che potete ridimensionare se necessario.
  6. Giocate con gli strumenti disponibili nella finestra Heightfield tools. Il tasto destro del mouse permette di ruotare la vista, mentre la rotella aumenta la dimensione dello strumento in uso.
  7. Per tornare al programma, premete Esc. Per tornare all’editor grafico, selezionate Tools > Edit active map layer. L’interfaccia è un po’ spartana, consiglio vivamente di consultare l’help dei comandi da tastiera (Help > List of controls). Come già detto, nonostante l’apparenza dimessa il programma è molto complesso.
  8. Per ora non perdetevi nelle innumerevoli opzioni, e quando avete realizzato una semplice heightmap tornate al programma premendo Esc. Sul monitor sarà visibile una rappresentazione bidimensionale della mappa, dove le linee colorate indicano le altezze, un po’ come capita con le cartine geografiche con le tinte altimetriche.
    la heightmap
  9. Selezionate File > Export > Export active map layer. Nell’elenco a discesa File format selezionate R32 e date un nome e una posizione sul vostro disco fisso al file. La nostra heightmap è pronta per essere importata nella nostra sim.

Importare la mappa in Second Life

  1. Avviate il server OpenSim e puntate il client alla vostra sim in locale (se non ricordate come, rileggete Creare una semplice sandbox OpenSim sul proprio disco fisso).
  2. Nel vostro client, mettetevi in volo e selezionate World > Region/Estate > Terrain > Upload RAW Terrain.
  3. Selezionate il vostro file .R32 e caricatelo. Dopo un attimo il vostro terreno apparirà sul monitor. Ricordate che il livello di default del mare è 20 metri, quindi per posizionarlo a livello utilizzate il comando Terrain nel server, digitando terrain elevate altezza desiderata, oppure terrain lower altezza desiderata se avete esagerato, e così via. Il terreno avrà le texture di default, ma questa è un’altra puntata.

la heightmap importata in second life

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...